CONDIVIDI

Ho già parlato in un precedente articolo di quanto sia importante non sottovalutare il marketing via email. La verità è che parecchi di noi passiamo gran parte della giornata a curare i social media, rispondendo alle domande, raccogliendo feedback, mettendo aggiornamenti di stato e creando annunci. A volte però restiamo intrappolati nel marketing dei social media ignorando tuttavia marketing via email. Molti marketers digitali purtroppo commettono questo errore, e ciò potrebbe essere un grave errore strategico che costerà molto all’azienda in termini di vendite.

social media marketing

Prendi in considerazione le statistiche
Facebook ha oltre 1 miliardo di utenti attivi al mese e Twitter ha oltre 250 milioni di utenti. Queste statistiche sono spesso citate, che noi prendiamo in considerazione ma le cifre che non si sentono mai sono altre: il numero totale di account di posta elettronica a livello mondiale che per la fine del 2017 potrà arrivare a 5 miliardi. Si hai sentito bene!

Inoltre il marketing via email è conosciuto per superare il social media marketing quando in termini di conversioni.

E’ molto importante quando si approfondisce il mercato dell’online advertising, capire che le campagne pubblicitarie devono essere diversificate per raggiungere un pubblico più ampio. In questo contesto, esaminiamo come il marketing di posta elettronica ed il social media marketing si differenziano l’uno dall’altro.

La posta elettronica è meglio o peggio?
Le strategie di marketing non si basano solo sulle statistiche ma anche sul livello di engagement. Il tasso di apertura dei messaggi di posta elettronica, ad esempio, è compreso tra il 20 e il 30%, per quanto riguarda invece la visibilità degli aggiornamenti di stato di Facebook invece il suo tasso è solo del 5%

Più personale e professionale
Andiamo ad esaminare quale altro vantaggio hanno le e-mail: sono più personali e probabilmente più adatti per le aziende, perchè più professionali. Inoltre, quanto volte nell’ambito lavorativo ti fai sentire inviando un messaggio privato su Facebook o Twitter, quasi mai perchè lo fai via email!

Inoltre, molte aziende non incoraggiano i dipendenti a essere costantemente in Facebook o Twitter. Ma lo stesso non è vero per le email, ognuno di noi avrà almeno un account Gmail oppure Outlook. In secondo luogo, inoltre come già ho detto la comunicazione fatta in modo formale funziona meglio quando si tratta di costruire rapporti commerciali e affrontare clienti di un certo spessore in modo professionale.

Detto ciò non bisogna ignorare il potere dei social media
Il fatto che il marketing e-mail abbia diversi vantaggi non significa che il marketing dei social media sia inferiore. Sebbene l’efficienza della risposta del marketing via email potrebbe essere superiore a quella dei social media, è più difficile accedere alle persone tramite le loro email piuttosto che attraverso i loro account Facebook o Twitter. Inoltre, se il marchio della tua azienda è già conosciuto su Facebook o Twitter, è più probabile che un’email di quel brand venga aperta piuttosto che cestinata.

I social media sono estremamente utili per aumentare la tua lista di email tramite moduli utilizzati da Facebook e Twitter. I social media inoltre dirigono il traffico sulle newsletter di posta elettronica.

Insomma possiamo dire che integrare i due elementi sia la risposta.
Sembra infatti che i giorni della concorrenza tra posta elettronica e social media marketing siano finiti. E’ arrivato il momento di integrare questi due elementi che sono indispensabili gli uni agli altri. L’integrazione favorisce grandi vantaggi per entrambi.

I marketers dovrebbero evitare di focalizzare la propria attenzione solo sui social media e trascurare il marketing via email. Allo stesso tempo, dovrebbero ricordarsi che il marketing e-mail è un canale di comunicazione attraverso il quale si possono incrementare le vendite in maniera esponenziale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here